Celle Ligure

Celle Ligure è una piccola perla della Riviera Ligure: situata in provincia di Savona a soli trenta chilometri da Genova vi saprà stupire con la sua bellezza. Scoprite l’affascinante centro storico con i suoi caratteristici caruggi, le tipiche piazzette e le case dai colori pastello, che si affacciano sul mare. Percorrete tutto il lungomare, che unisce il centro alla zona dei Piani: oltre un chilometro nel verde, affacciati direttamente su un mare spettacolare. Scoprite, sul promontorio della Crocetta, quella che i cellesi chiamano passeggiata romana, un breve percorso panoramico, in alto sul mare, da cui godere la vera Liguria, con tutti i suoi colori: il blu del mare e del cielo in una giornata d'inverno, senza nuvole, il verde delle colline, con i loro ulivi, lì dietro, e il rosso e l’ardesia dei tetti nel centro storico.

Oltrepassate i Piani e prima della galleria Pertini, tratto della vecchia stazione ferroviaria oggi piccola galleria d'arte, fermatevi e guardate il mare che sbuffa, quando c’è mareggiata e lasciatevi bagnare dalle onde del Buffou e dall’altra parte, superate il porticciolo turistico e raggiungete Albisola, attraverso la vecchia galleria del treno. Non perdetevi la Pineta Bottini, con i suoi alberi alti, in cui godere del fresco in una calda giornata estiva e percorrete i mille sentieri che dalla costa portano all’entroterra per capire che la Liguria non è solo mare, ma magnifici percorsi di trekking e mountain bike, adatti a tutte le stagioni dell’anno e a tutte le età.

E naturalmente se siete amanti del mare e del sole, fermatevi sulle nostre spiagge: un chilometro di costa bagnata da acque che da venti anni consecutivi sono premiate con la Bandiera Blu e fatevi coccolare nei nostri stabilimenti balneari. Lungo le vie del centro troverete stupendi negozi con proposte di qualità, dove acquistare accessori moda, calzature, pelletteria, grandi marchi e curiose novità in tema di abbigliamento, e poi articoli sportivi, di design e arredo per la casa, sempre con un’attenzione particolare nei confronti dei bambini. E non dimenticate l'artigianato, in modo particolare la ceramica, e tutta l’eccellenza agroalimentare che la Liguria produce, a partire dal profumatissimo basilico, che a Celle ha trovato il suo habitat privilegiato. Sedetevi in uno dei nostri locali per un aperitivo e rilassatevi, degustando un buon bianco ligure e un pezzo dell'immancabile focaccia e per cena non avrete che l'imbarazzo della scelta fra proposte varie, ma tutte di eccellente qualità: i nostri ristoranti vi prenderanno per la gola!

Celle d’arte

Celle non è solo mare, spiaggia e divertimento, ma una galleria d’arte all’aperto e basta poco per scoprire i suoi mille tesori. Partite dalla Chiesa di San Michele Arcangelo, “un diamante incastonato in una foresta di ulivi” secondo la celebre definizione di Leon Gambetta e ammirate il polittico San Michele e i Santi dipinto da Perin del Vaga, allievo di Raffaello, nel 1535. Fate anche una breve sosta all’Oratorio di San Michele, approfittando della disponibilità della Confraternita, per vedere la splendida cassa in legno policromo del Maragliano, che viene portata a spalla dai cristezanti, durante le processioni in onore del santo patrono.

Raggiungendo il centro troverete le prime testimonianze dell’importanza della ceramica per il territorio, nel sottopasso che collega via Colla a via Boagno: dieci pannelli che rappresentano Celle stretta tra il mare e le colline cariche di ulivi. Palazzo Ferri, sede del Comune, ospita opere di un grande artista cellese celebrato in una recente mostra, Raffaele Arecco, così come la sala consiliare e l’ufficio di Informazioni Turistiche custodiscono opere di Nanni Servettaz, cellese d’adozione.

In fondo a via Pescetto potrete scoprire ed ammirare la Bottega d’arte ceramica Il Tondo dove Marcello e Andrea Mannuzza vi accompagneranno nel magico mondo della lavorazione dell’argilla. Percorrendo il lungomare, arriverete alla Chiesa di Nostra Signora della Consolazione, che con la sua facciata a strisce orizzontali bianche e grigio turchino caratterizza meravigliosamente il centro storico. Usciti dalla chiesa, troverete il lungomare in arte, un percorso di arte ambientale con le opere di Angelo Baghino, Renato Bonardi, Valeria Bruno, Nivio Covelli, Roberto Gaiezza, Guido Garbarino, Rosanna La Spesa, Giacomo Lusso, Manuz, Marcello Mannuzza, Leony Mordeglia, Aldo Pagliaro, Carlo Pizzichini, Ylli Plaka, Caterina Ricci, Davide Secci e Carlo Sipsz, e il Pozzo degli artisti, con opere di Bernazzoli, Covelli, Luzzati, Mannuzza, Piombino, Servettaz.

Arrivati ai Piani, imperdibile la Chiesa dell’Assunta, scrigno di straordinarie opere, dall’altorilievo di Lucio Fontana, in facciata, al sagrato progettato da Mario Rossello e all’interno la nota di colore, favola e poesia che provengono dall’opera di Emanuele Luzzati, autore delle acquasantiere, del pulpito e della balaustra. Finite il percorso in galleria Pertini, una delle vecchie gallerie del treno, dove troverete il percorso Artisti per la matematica: trentadue opere in ceramica a tema matematico, che vi sapranno incuriosire.

Family e outdoor

Celle è il luogo ideale per le vostre vacanze con i bambini per il suo centro storico a misura d’uomo, per il lungomare completamente pedonale, per le belle spiagge attrezzate, per i parchi e le aree gioco. E poi tante associazioni che organizzano corsi ed attività sportive, dal tennis alla vela, dall’equitazione agli sport da fare in palestra ed un minigolf recentemente restaurato con nove buche e tavoli da ping pong, dove divertirsi dopo una giornata di mare. E ancora la ludoteca comunale, attiva dal 1981, un luogo magico, in cui giocare e stare insieme, seguiti da educatrici esperte e la biblioteca con una vasta sezione dedicata all’infanzia e con il servizio studioteca, un supporto per i quotidiani compiti scolastici e delle vacanze. Non mancano le manifestazioni e gli eventi durante il corso dell’anno ed in modo particolare nel mese di giugno, quando Celle diventa il paese dei balocchi grazie alla manifestazione Navicelle, promossa ed organizzata dal Comune. Senza dimenticare le strutture ricettive in grado di accogliere i piccoli ospiti e soddisfare tutte le loro esigenze lasciando tranquilli i genitori, oppure gli stabilimenti balneari con aree gioco, piscine in cui imparare a nuotare e baby club.

Se siete amanti dello sport e dell’outdoor, Celle vi offre un mare di percorsi nel verde per il trekking, il nordic walking e la mountain bike e poi uno stadio comunale con campo da calcio e pista di atletica, il palazzetto dello sport, le piccole palestre comunali, in cui fare uno dei molti corsi organizzati dalle diverse associazioni sportive del territorio. E poi i campi da tennis e il maneggio, le attività legate al mare, senza dimenticare che Celle ha dato i natali ad un grandissimo del ciclismo Gepin Olmo, fondatore della famosa fabbrica di biciclette che a Celle ha ancora la sua sede. Per gli appassionati delle due ruote, è d'obbligo una sosta davanti alle vetrine della Olmo, per ammirare bici classiche e da corsa, city bike e mountain bike e qualche volta fare un tuffo nel passato, a quando Gepin trionfava nelle classicissime o alle Olimpiadi

Comprensorio: la Riviera del Beigua

La Riviera del Beigua è uno splendido tratto di costa situato ai piedi del monte Beigua, che pur raggiungendo i 1284 metri di altezza, dista solo 6 km dal mare. La Riviera comprende i comuni di Arenzano, Cogoleto, Varazze, Celle Ligure, Albisola Superiore, ed Albissola Marina, coinvolgendo le province di Savona e Genova. Ambienti incontaminati, scenari e panorami mozzafiato, una palestra a cielo aperto in cui praticare tutti i più eccitanti sport outdoor, antiche tradizioni da scoprire, prodotti tipici e specialità gastronomiche da gustare, affascinanti complessi monumentali da visitare, prestigiosi musei, accoglienti strutture ricettive. Potrete cominciare dalle Albisole e dal loro immenso patrimonio artistico: un museo all’aperto, a partire dalla passeggiata degli Artisti, quattro milioni di piccole piastrelle per un mosaico su cui si può camminare, proseguendo con musei, fornaci, atelier, ville, tutti da visitare ed ammirare. E poi continuare con Varazze e visitare la nuova marina, lo splendido lungomare Europa, cinque chilometri di macchia mediterranea affacciata direttamente sul mare, lungo il vecchio tracciato ferroviario che portava a Cogoleto, oppure perdersi lungo le sue vie fra i tanti negozi che animano il centro storico. E non dimenticate che Varazze è universalmente conosciuta dagli amanti del surf come una delle tre migliori onde del mediterraneo.